Strategie salva coppia

Scritto da   il   Nessun commento

Per quanto noi psicologi, filosofi e tuttologi ci impegnamo a studiare formule e ricette magiche per salvare la coppia e i rapporti sentimentali, in realtà è difficile e soprattutto non esiste un’unica soluzione. Le coppie di lunga durata, felici e serene però esistono ed è proprio “studiando” queste che è stato possibile stilare alcune contromisure necessarie a rendere duraturo e solido un rapporto.Vi sono molti luoghi comuni sulle regole salva coppia, ma talvolta sono più nocivi che benefici. Vediamo insieme quindi cosa smontare e cosa invece rivedere delle varie teorie per ottenre una  coppia da manuale.I figli possono dividere la coppia

L’idea che l’arrivo di un figlio sia un evento nocivo per la coppia è piuttosto recente; in realtà questo accade se la relazione si basa su un narcisismo reciproco che spinge i partner innamoratissimi e abituati a rispecchiarsi l’uno nell’altro, a formare un nucleo unico. In questi casi i figli possono creare un vero e proprio terremoto emotivo.
Se però la coppia, nonostante i cambiamenti, è in grado di trasformarsi e riconoscere la propria nuova identità, allora i figli non destabilizzano affatto. Ovviamente è importante mantenere una vita erotica fatta anche di tenerezza, soprattutto perché ci saranno momenti in cui i ritmi erotici cambieranno. E un modo per tornare ogni tanto alla dimensione duale è quello di affidare i figli a nonni o amici per qualche ora o giorno, senza sensi di colpa perché ciò che dà benessere a un figlio non è solo la presenza fisica dei genitori, ma anche una buona armonia familiare.

Bisogna comunicare…ma anche saper stare zitti
Dirsi tutto spesso diviene un’arma a doppio taglio; analizzare profondamente ogni cosa rischia di diventare un modo per cercare di sapere tutto dell’altro per poi poterlo controllare. Ma la verità è che l’amore rifugge ogni schema razionale, non ci sono risposte chiare e definite e i sentimenti sono fluttuanti; non sempre le parole riescono ad esprimere l’emozione che si prova e possono nascere dei malintesi. La comunicazione è anche non verbale e questo definisce la vera empatia.
Ciò non significa che non bisogna parlarsi, perché per risolvere alcuni problemi è fondamentale, ma ogni coppia ha bisogno anche di momenti di silenzio, pause per ascoltare se stessi e il partner, al fine di dare più senso a quello che verrà detto in seguito.
Il sesso è importante ma anche la qualità
Il desiderio cambia nel corso della vita di tutti noi, è fluttuante e non è semplice padroneggiarlo.
Alcune coppie sostengono che la crisi dipenda dal numero di rapporti sessuali, ma in realtà non è questo un fattore attendibile, quanto piuttosto l’intensità di quando lo si fa. Essere sempre sulla stessa lunghezza d’onda non è possibile, ma ciò che conta è la capacità e il piacere di giocare insieme.
Voler cambiare l’altro?
Vedere l’altro non come è ma come dovrebbe essere o come noi vorremmo che fosse è una sottile forma di violenza che può spingerlo a sentirsi poco compreso, poco apprezzato e poco amato; è come chiedergli di allontanarsi dalle sue aspirazioni più autentiche perché non corrispondono alle nostre. La richiesta di cambiamento è accettabile solo nel caso ci siano comportamenti che feriscono o deludono profondamente.
In realtà se noi ci fidiamo dell’amore, amiamo quella persona con pregi e difetti, piano piano i cambiamenti avvengono senza essere richiesti, ma solo perché si è responsabili della coppia.

Screenshot_2

Commenta... la tua opinione è importante.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*